Contenuto principale

scuola-infanzia

scuola-primaria

scuola-media

Incontro di Formazione col prof. Sossi

Nell’ambito delle iniziative culturali programmate per l’attuale anno scolastico dal nostro Istituto Comprensivo, il 16 novembre scorso, il prof. Livio Sossi, docente di Storia e Letteratura per l'infanzia all'Università di Udine e Capodistria, ha incontrato in orario antimeridiano una rappresentanza di alunni delle classi quinte della Scuola Primaria e delle classi prime della Scuola Secondaria di Primo Grado, per interagire con loro e riflettere sul valore delle "emozioni" come patrimonio della persona e risorsa per la formazione e la crescita dell'individuo. Sossi, ricordando i recentissimi fatti drammatici accaduti a Parigi, ha condotto i bambini in un percorso di esternazione delle loro emozioni, accompagnato dalla lettura di alcuni testi specifici per l’infanzia, e dalla visione delle relative illustrazioni. Testi come “La pantera sotto il letto”, un albo di Andrea Bajani con illustrazioni di Mara Cerri, dimostrano come la paura del buio, ad esempio, una delle emozioni (emersa nel dibattito) più manifestate e diffuse nei bambini, rappresentata nel testo attraverso la metafora di una pantera nera accucciata sotto il letto di una bambina, e vissuta anche dagli adulti come paura di “buio-ignoto” quindi non controllato dalla mente, sia qualcosa di familiare alla maggior parte di noi. Leggi tutto.

 

 

E nel testo si vuole insegnare ai bambini a non evitarla, la paura si sconfigge andandole incontro, addomesticandola un poco, perché rappresenta comunque un limite che vorremmo superare, oltre il quale c’è qualcosa che, una volta raggiunto, potrebbe arricchirci, farci sentire più forti.
Nell’incontro formativo tenuto dal prof Sossi, nel pomeriggio, con i docenti del Nostro Istituto, continuando sulla stessa scia del percorso impostato con i bambini, quindi partendo sempre da una riflessione sulle emozioni, ma affrontando l’aspetto tecnico e didattico della stesura e della fruizione di un testo da parte dei docenti, Sossi ha affermato che “la lettura, d’altra parte, è un’esperienza empatica e di immedesimazione e in un albo illustrato di qualità tutto – dalle immagini, al testo, alla disposizione delle une rispetto all’altro, all’impaginazione, all’architettura…– dovrebbe contribuire alla costruzione sia del senso che dell’emozione, sia della narrazione che della suggestione”. Lo stimolo offerto ai docenti è quello di “costruire la scrittura” insieme ai bambini e ai ragazzi, partendo dalle loro esperienze, dal loro vissuto quotidiano, ma soprattutto dalle loro emozioni, fornendo loro le cosiddette “parole-stimolo”, espressioni come “Mi piace quando…”, “Io sono cosi…”, o analizzando parole come “amicizia”, “accoglienza”, diversità”, creando i cosiddetti “alfabetieri”, che si possono costruire partendo anche dai suoni o dalla forma delle lettere; mentre per i ragazzi vengono suggeriti gli “esercizi di stile” (sulla scia di Queneau e Rodari), proposti come un gioco di “smontaggio e rimontaggio” di un testo, di grande stimolo ed interesse per i ragazzi, come ha dimostrato David Conati con i suoi “Esercizi di stile su Cappuccetto Rosso”.
Il prof. Livio Sossi, invitato per il secondo anno consecutivo dal Nostro Istituto, per contribuire al percorso di promozione e trasmissione dell’amore per il libro, la lettura e la scrittura, già avviato e condotto tramite iniziative come “Libriamoci” 2015, cui la nostra Scuola ha partecipato, sarà presente a “Illustramente - Festival dell’Illustrazione per l’infanzia”, 2015, che si terrà a Palermo presso i Cantieri Culturali alla Zisa, dal 23 al 29 Novembre prossimi.