Contenuto principale

Progetto "Numeri in gioco" 

numeri

PREMESSA

È riconosciuto a livello internazionale il contributo fondamentale che l'educazione matematica offre nella formazione dei giovani, cittadini del domani. Infatti, l'educazione matematica contribuisce, insieme con tutte le altre discipline, alla formazione culturale del cittadino, in modo da consentirgli di partecipare alla vita sociale con consapevolezza e capacità critica.

Le competenze del cittadino, al cui raggiungimento concorre l'educazione matematica, sono per esempio: esprimere adeguatamente informazioni, intuire e immaginare, risolvere e porsi problemi, progettare e costruire modelli di situazioni reali, operare scelte in condizioni d'incertezza. La conoscenza dei linguaggi scientifici, e tra essi in primo luogo di quello matematico, si rivela sempre più essenziale per risolvere problemi quotidiani e per acquisire una corretta capacità di giudizio.

E’ altrettanto importante il ruolo formativo della scuola nel potenziare e valorizzare le eccellenze in tale disciplina; pertanto si vuole cercare di diminuire la disaffezione nei confronti della matematica nella fascia d’età più recettiva, in quella fascia dove si formano e addirittura si cristallizzano inclinazioni o avversioni per le discipline, realizzando una gara, per fascia d'età, fra le eccellenze segnalate dai docenti di matematica.

 

Finalità

In particolare il progetto si propone di:

- promuovere atteggiamenti di curiosità e di riflessione, valorizzare la consapevolezza degli apprendimenti e sviluppare attività di matematizzazione;

- favorire l’approccio interdisciplinare ai contenuti matematici;

- contribuire al raggiungimento di obiettivi previsti nel curricolo di matematica per la classe, ed i corrispondenti traguardi per lo sviluppo delle competenze (il riferimento normativo è il documento delle Indicazioni per il Curricolo della scuola dell’infanzia e del primo ciclo di istruzione del 2007).

- valorizzare le qualità e attitudini dei singoli individui;

- migliorare la propria autostima e la capacità di mettersi in gioco;

- educare al rispetto delle regole di una competizione sportiva.

 

Obiettivi generali

Gli assi culturali di riferimento, entro i quali si inserisce il progetto, sono i seguenti:

Asse dei linguaggi: ogni volta che l’alunno legge o riferisce su un testo, specialmente se la situazione problematica a cui si riferisce è tratta dalla vita reale e non è pre - modellizzata, viene richiesta l’attivazione dei seguenti processi:

- Individuare informazioni;

- Comprendere il significato generale del testo;

- Sviluppare un’interpretazione;

- Riflettere sul contenuto del testo e valutarlo;

- Riflettere sulla forma del testo e valutarla.

Asse della matematica: le conoscenze matematiche, dei fatti e dei procedimenti, delle abilità necessarie per svolgere certe operazioni e applicare certi metodi, non sono sufficienti per acquisire una “corretta capacità di giudizio” ed imparare ad orientarsi “consapevolmente nei diversi contesti del mondo contemporaneo”. La proposta didattica di partire da problemi reali, richiede l’uso creativo dell’insieme di tutte le conoscenze per rispondere a quanto richiesto dalle situazioni esterne, comporta la capacità e la disponibilità a usare modelli matematici di pensiero e di rappresentazione grafica e simbolica, la capacità di comprendere ed esprimere adeguatamente informazioni qualitative e quantitative, di esplorare situazioni problematiche, di porsi e risolvere problemi, di progettare e costruire modelli di situazioni reali.

Asse Scientifico-Tecnologico: l’obiettivo è quello di facilitare nell’esplorazione del mondo circostante, per osservarne i fenomeni e comprendere il valore della conoscenza del mondo naturale e di quello delle attività umane come parte integrante della sua formazione globale.

 

Destinatari

Il progetto è destinato alle terze, quarte e quinte classi della Scuola Primaria e alle prime, seconde e terze classi della Scuola Secondaria di primo grado. Alla gara finale parteciperanno almeno due alunni per classe segnalati dai docenti di matematica fra le eccellenze.

Responsabili del progetto gli insegnanti: Badolato Marco - Senettone Rosalinda

Regolamento e  Modulo per i genitori