Contenuto principale

PRECISAZIONI IN MERITO ALLA FORMAZIONE DELLE CLASSI PRIME NEI TRE ORDINI DI SCUOLA

 

La formazione delle classi prime, per ciascun ordine di scuola, prevede l’espletamento di adempimenti, giuridicamente normati, da parte degli Organi Collegiali e del Dirigente Scolastico. L’art. 10 del D. Lgs n. 297/94 (Testo Unico) attribuisce al Consiglio d’Istituto la competenza di definire i criteri generali per la formazione delle classi e l’assegnazione ad esse dei singoli docenti. Sulla base di detti criteri, poi, il Collegio dei Docenti, ai sensi dell’art. 7, comma 3, lett. b) del D. Lgs n. 297/94, <<formula proposte al Dirigente scolastico o al Preside per la formazione, la composizione delle classi e l’assegnazione dei docenti alle classi>>.

Relativamente al numero massimo di alunni da inserire in ciascuna classe, si fa riferimento al D.P.R. n. 81/09, al DMI del 26 agosto 1992 e alla Legge n. 820/71, oltre che alle annuali circolari sulle iscrizioni emanate dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca.

La procedura di formazione delle classi prime avrà inizio una volta ultimate le operazioni di iscrizione per l’anno scolastico 2018/2019. Si fa presente che, una volta pubblicati gli elenchi relativi alle classi prime dei tre ordini di scuola (Scuola dell’Infanzia, Scuola Primaria e Scuola Secondaria di I Grado), eventuali richieste di cambio sezione, da parte dei genitori, non potranno, in nessun caso, essere evase.